Il simbolo elettorale del M.I.L. Vai nel sito del M.I.L.
Movimento Indipendentista Ligure

e-mail mil@mil2002.org

Il simbolo elettorale del M.I.L.

Link rapidi: I dieci valori della Civiltà Ligure | Battaglie | Volantini | Cronaca | Rassegna stampa
Ultimo comunicato | Visite al sito | Il blog dei liguri indipendentisti |

Pe-a festa de San Zòrzo
Patron de Zena

di
Antonio P. Fioravanti

(grafia genovese e traduzione in italiano di Franco Bampi)
 

Passòu òua l’é za un anno
che aspêtemmo questa festa,
pe San Zòrzo che Patron
l’é da nòstra câa çittæ.
Gh’emmo Zena into cheu,
e no pròpio da ancheu.
Stemmo in trappa, amixi câi
e pe “A Compagna” travagiâ
coscì pöi, into futuro,
ancon poéila festezâ.
Queste chi son quattro pòule
misse insemme a-a spedîa:
no se peu passâ sta festa
sensa fâ in frenexîa
(tra un neigro e un gianchetto,
doî pansöti e de basann-e)
dötræ ciarle in compagnîa.
Semmo amixi, o fræ câi,
co-e scignoe nòstre sòcce
che ascordâ no poemo mai.
Poi cantiemo, ma intanto
“Viva, viva di Zeneixi
«A Compagna»!”
Viva ancheu e ascì doman!
Con l’aogurio che a divente
a Liguria indipendente!
E che Zena a ritorne
grande, bella e stimâ.
Scì, a faccia de quelli nesci
che da Romma veuan sciacâ.
Però òua sciu o gòtto:
Viva Zena, “A Compagna”
e San Zòrzo Protettô!

Passato ora è già un anno
che aspettiamo questa festa,
per San Giorgio che Patrone
è della nostra cara città.
Abbiamo Genova nel cuore,
e non proprio da oggi.
Non arrendiamoci, amici cari
e per “A Compagna” lavorare
così poi, nel futuro,
ancora poterla festeggiare.
Queste qui son quattro parole
messe assieme alla svelta:
non si può passare questa festa
senza fare in frenesia
(tra un nero e un bianchetto,
due pansoti e delle fave)
due o tre ciarle in compagnia.
Siamo amici, o fratelli cari,
con le signore nostre socie
che dimenticare non possiamo mai.
Poi canteremo, ma intanto
“Viva, viva dei Genovesi
«A Compagna»!”
Viva oggi e anche domani!
Con l’augurio che diventi
la Liguria indipendente!
E che Genova ritorni
grande, bella e stimata.
Sì, alla faccia di quei nesci
che da Roma vogliono schiacciare.
Però ora su il bicchiere:
Viva Genova, “A Compagna”
e San Giorgio Protettore!

Poexia (se fa pe dî!)
in occaxon do pranso sociale inta festa de San Zòrzo
o 24 de arvî do 2005 in Bocadâse.